Salvini citofona? E Bologna domenica fa lo sciopero del ‘tiro’

Giocando sull'espressione tutta bolognese 'dare il tiro', su Facebook circola una curiosa trovata anti Lega: "Salvini citofona? Voi domenica non date il tiro"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Matteo Salvini è arrivato a Bologna per citofonare nei palazzi del Pilastro e domandare ‘in diretta’ se fosse vero che il residente di turno fosse anche uno spacciatore. Ed ecco che, oltre alla bagarre delle polemiche, a Bologna c’è chi reagisce con l’ironia e ci scherza su lanciando uno ‘sciopero del tiro’. L’evento è stato promosso su Facebook e già circola sulla rete: l’appuntamento è per domenica, negli stessi orari delle urne delle regionali (7-23) e come ‘sede’ viene indicata, non a caso, la Regione Emilia-Romagna.

Ma cosa è lo ‘sciopero del tiro’? Il ‘tiro’ è un termine dello slang bolognese che indica il pulsante con cui, a distanza, si apre il portone di un palazzo; ‘dammi il tiro‘, è la tipica espressione bolognese con cui quindi si chiede ad un inquilino di farsi aprire un portone per entrare. E se dunque Salvini citofona per prendersi la regione, per domenica non si dà il ‘tiro’.

LEGGI ANCHE: Bufera sul blitz di Salvini al citofono, vola l’hashtag #Salvinicitofona

LEGGI ANCHE: A Milano il M5s citofona alla Lega: “Avete qui i 49 milioni?”

Spiega su Fb l’ideatore dell’evento, Giorgio Pirazzoli: “Il 26 gennaio non aprire la porta dell’Emilia-Romagna alla Lega. Esci di casa e vai a votare, scendi in strada a parlare con amici, vicini e conoscenti: non farti sorprendere al citofono, stavolta rimandiamo davvero i leghisti ‘a casa loro'”. Stuzzica Pirazzoli sul social: “Anche tu sei turbato/a dalla violazione di privacy e tentata violazione di domicilio dei provocatori leghisti al Pilastro di Bologna? Stanco/a di ascoltare i noiosi messaggi di odio, di incompetenza, di privatizzazione della sanità e altre spacconate da bar?”. E allora “trasformiamo la rabbia in ironia, e l’ironia in partecipazione! Fai lo Sciopero del tiro! Accendi la luce, non dare il tiro all’invasor“.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Salvini citofona a una famiglia tunisina in periferia a Bologna: “Lei spaccia?”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»