Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Traffico in tilt da giorni nel modenese: è la coda per il centro vaccini

vaccino covid
Il sindaco di Fiorano modenese chiede a tutti di avere pazienza e rinnova l'invito a vaccinarsi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MODENA – Code per il vaccino così lunghe da intasare il traffico. Succede al punto vaccinale di Fiorano Modenese: qui, da diverse settimane le file quotidiane che vengono a crearsi all’ingresso dell’hub “hanno raggiunto dimensioni molto alte, tali da rallentare sensibilmente il traffico”. Ma siccome “purtroppo i dati attuali del contagio non fanno intravedere un miglioramento della situazione nelle prossime settimane, che quindi perdurerà”, e siccome “la morfologia urbana non permette modifiche stradali, e non esistono le condizioni per creare un ulteriore hub oltre a quello esistente”, il sindaco Francesco Tosi chiede a tutti di portare pazienza.

L’INVITO: “CERCATE VIE ALTERNATIVE”

“Serve la collaborazione e la pazienza di tutti- afferma- invito i cittadini che nelle ore mattutine provengono da Maranello, e devono raggiungere Fiorano o Sassuolo, a percorrere vie alternative, così da non imbattersi nei problemi viabilistici del punto vaccinale. Inoltre vorrei sollecitare, chi si reca a fare il tampone, a non anticipare il suo arrivo e di rispettare l’orario assegnato, perché altrimenti non si fa altro che appesantire il traffico, già di per sé congestionato”.

Da ultimo, il primo cittadino fioranese rivolge un altro appello ai suoi concittadini: “A tutti coloro che ancora non lo hanno fatto, esorto caldamente a compiere la vaccinazione anti-Covid. È l’unico vero strumento che abbiamo per contrastare la diffusione del virus, e quindi adoperarlo è un atto di responsabilità che compiano nei confronti di noi stessi e degli altri. Non posso poi non esprimere di nuovo piena solidarietà e viva riconoscenza a tutto il personale sanitario e volontario impegnato nel centro vaccinale per l’indispensabile e impegnativo aiuto che forniscono alla nostra comunità”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»