Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, ‘Dema’ a Open Arms: “Venite a Napoli”

open arms
ROMA - “Siamo pronti ad accogliere i 311 migranti sopravvissuti grazie ai soccorritori di Open Arms, il porto di Napoli è
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Siamo pronti ad accogliere i 311 migranti sopravvissuti grazie ai soccorritori di Open Arms, il porto di Napoli è e sarà sempre aperto per salvare vite umane”. Lo affermano in una nota i vertici del movimento politico demA, in primis il presidente Luigi de Magistris. Una nota con cui si risponde positivamente all’appello lanciato via Twitter dai volontari dell’ong spagnola Proactiva, i quali nelle ultime ore hanno strappato da morte certa centinaia di migranti a bordo di tre navi a rischio naufragio nel Mediterraneo e che ora cercano un porto in cui attraccare dopo il rifiuto di Malta.

“Il Ministro dell’Insicurezza– sostiene il movimento demA– tenta di distogliere l’opinione pubblica dalla catastrofe politica della Legge di Bilancio che non c’è, e torna a parlare di trafficanti di essere umani, rispolverando il suo vocabolario xenofobo. E’ giunto il momento di disubbidire a questo razzismo di Stato, di non girarsi dall’altra parte e divenire complici di questa barbarie. Ed è per questo- conclude demA- che diciamo ai volontari della Open Arms: avvicinatevi pure alle nostre acque territoriali, verremmo a prendervi noi, poi vedremo se Salvini e Toninelli avranno il coraggio di fermarci”.

DE MAGISTRIS: SALVINI CHIUDE PORTI, NAPOLI LI APRE

“Mentre Salvini e il Governo chiudono i porti mettendo a rischio anche la vita di bambini appena nati, Napoli li apre a Natale e sempre, perché il cuore umano è più forte di un cuore di pietra. Salvare vite umane è un dovere, mettere in pericolo vite umane è un crimine”. Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, lo scrive su Twitter.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»