Francia, la denuncia di Amnesty: la riforma della Costituzione minaccia i diritti umani

ROMA - "Il progetto di riforma della costituzione francese rischia di esporre numerose persone a violazioni dei diritti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il progetto di riforma della costituzione francese rischia di esporre numerose persone a violazioni dei diritti umani, dando carta bianca ai servizi di sicurezza per chiudere delle associazioni, svolgere delle perquisizioni senza mandato, chiudere delle moschee e limitare la libertà di movimento”. È la denuncia dell’organizzazione per i diritti umani Amnesty International.

bandiera francia

“La riforma, se approvata come progetto dell’esecutivo dal Consiglio dei ministri nei dibattiti previsti per domani, mercoledì 23 dicembre, permetterebbe alle autorità di prolungare alcune misure di urgenza per sei mesi oltre la fine dello stato di emergenza” spiega ancora l’ONG.

“Sotto lo stato di emergenza”, fa sapere ancora Amnesty International, “le autorità hanno proceduto, dal 13 novembre, a 2700 perquisizioni domiciliari senza mandato, che hanno dato luogo a due sole inchieste preliminari legate a reati di terrorismo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»