Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bologna, un piccolo cuore artificiale per un bimbo di un anno

E' la prima operazione realizzata nel nuovo polo cardio-toraco-vascolare inaugurato il 14 dicembre. Il bimbo vivrà nel Policlinico insieme ai genitori in attesa di un nuovo cuore vero
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Un cuore artificiale per un bimbo di un anno: è il primo intervento chirurgico realizzato dal professor Gaetano Gargiulo nel nuovo Polo Cardio-toraco-vascolare del Policlinico di Sant’Orsola di Bologna, che ha aperto i battenti lunedì 14 dicembre. Un’operazione alla quale sono seguiti altri due interventi, realizzati dal professor Roberto Di Bartolomeo: un’emergenza per dissezione dell’aorta e un intervento programmato per sostituzione della valvola mitralica.

polo_chirurgico8Buoni i decorsi di entrambi gli interventi: il bambino di un anno, in particolare, è stato estubato oggi e si sta gradualmente riprendendo. Era affetto da una cardiopatia dilatativa dalla nascita e necessitava di un trapianto. In attesa che arrivi un cuore idoneo, è stato così collegato a un cuore artificiale, una pompa cardiaca esterna che gli permette comunque di muoversi all’interno del reparto dove rimarrà a vivere insieme ai propri genitori. L’attesa del trapianto può durare, infatti, diversi mesi.

polo_chirurgico13“Per situazioni come questa- spiega Gargiulo, direttore del dipartimento Cardio-toraco-vascolare- il nuovo Polo offre camere singole che costituiscono una soluzione ideale”. Nella nuova struttura sono attualmente ricoverate 58 persone: 10 nel reparto pediatrico, al piano terra, di cui quattro nell’area semintensiva; 16 al primo piano in bassa intensità; 22 al secondo piano in media intensità e 10 al terzo piano, nel reparto di Anestesiologia e rianimazione diretto dal professor Guido Frascaroli.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»