Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giovannini: “Alla Basilicata 300 milioni per le infrastrutture”

Giovannini_confindustria basilicata-min
Lo ha detto il ministro per le Infrastrutture e mobilità intervenendo in streaming all'incontro Motore Mezzogiorno, Ripartenza Italia, promosso a Potenza da Confindustria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – “A sud c’è un investimento sull’alta velocità Salerno – Reggio Calabria che ha una importanza prioritaria per la connessione verso Potenza e verso Napoli, così come la Napoli – Bari, che serviranno a rompere l’isolamento dei territori e la Basilicata potrà beneficiare prima di altri di questi lavori”. Lo ha detto il ministro per le Infrastrutture e mobilità, Enrico Giovannini, intervenendo in streaming all’incontro Motore Mezzogiorno, Ripartenza Italia, promosso a Potenza da Confindustria.

Il ministro ha precisato che alla Basilicata andranno oltre 300 milioni dal governo nazionale, ma che sono previsti “ulteriori accordi che speriamo di completare rapidamente” ha aggiunto, anticipando per domani 23 novembre un incontro con il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi. Giovannini ha poi precisato che nei prossimi 5 anni è previsto un “flusso di investimenti che permetterà alle infrastrutture di fare il salto necessario”.

Il riferimento è alla interconnessione degli 11 porti, degli 11 aeroporti e ai 9 centri di scambio intermodale, oltre ai 5 miliardi per il potenziamento e la velocizzazione della Bologna – Lecce e agli oltre 3 miliardi per la manutenzione di strade regionali e provinciali nella legge di Bilancio.

BONOMI (CONFINDUSTRIA): “FARE SALTO CULTURALE

“Bisogna fare un salto culturale. Il turismo non può più essere considerato un servizio ma una filiera importante. Nel 2014 a Matera, anno in cui fu proclamata Capitale europea della cultura 2019, c’erano 60 bed and breakfast, a fine 2019 ne erano 700. Ciò significa anche riqualificazione urbana”.
Così il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, incontrando i giornalisti oggi a Potenza in occasione dell’evento Motore Mezzogiorno, Ripartenza Italia.

“La cultura – ha detto – è fondamentale in un territorio come questo insieme a turismo, rigenerazione urbana, automotive, oil e gas e settore dell’imbottito, che ha perso molto. La Basilicata ha fatto meno per i fondi di coesione. Questa è l’occasione storica per ridurre i divari tra nord e sud del Paese e dare risposte a giovani, donne e lavoratori a tempo determinato”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»