Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Donne e cinema, a Roma il 28 e 29 gennaio torna ‘Visionarie’

Dopo il successo della passata edizione con oltre 1.000 presenze in meno di 3 giorni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo il successo della passata edizione con oltre 1.000 presenze in meno di 3 giorni, ritorna a Palazzo Merulana il 28 e 29 gennaio 2022 Visionarie‘, rassegna nata per affrontare linguaggi artistici e cinematografici al femminile, con uno sguardo rivolto anche alla scrittura e alla letteratura. La seconda edizione di ‘Visionarie’ avrà come filo rosso il ‘riprendere e dare parola’. Mercoledì 24 novembre alle ore 10.30 a Palazzo Merulana la presentazione del progetto, interverranno Giuliana Aliberti, ideatrice e direttore artistico, e i rappresentanti dell’Associazione Palazzo Merulana, promotrice del progetto. Con il patrocinio dell’Università Sapienza di Roma, il progetto ‘Visionarie’ lancerà la raccolta fondi ‘Il mondo del cinema e dell’audiovisivo per il diritto allo studio delle bambine, delle artiste e gli artisti afghani’. Parteciperanno Mara Matta, docente associata di Studi del Sud Asia e presidente del corso di laurea in Global Humanities – Università La Sapienza; il prof. Nazir Rahguzar, richiedente asilo, pittore, musicista e professore delle ‘ragazze di Herat’ che sono state iscritte al corso di laurea in Global Humanities della Sapienza e che stanno per arrivare in questi giorni a Roma; la figlia Elaha Rahguzar, richiedente asilo, studentessa pittrice, che durante la presentazione dipingerà una sua opera; Antonella Garofalo del CISDA-Coordinamento italiano sostegno donne afghane.

LEGGI ANCHE: Grande successo per il Festival femminile Visionarie, prima edizione da oltre 1000 presenze

VIDEO | Le ‘Visionarie’, Aliberti: “Le giovani registe al lavoro sulla pandemia”

Verrà, inoltre, presentato il panel di gennaio 2022 ‘Re-sister, sorelle nella resistenza, storie di artiste afhane’, nel quale tra le altre Sahraa Karimi, cineasta afghana Visiting Professor del Centro Sperimentale di Cinematografia si confronterà con la regista Costanza Quatriglio, direttrice artistica del Centro sperimenale di cinematografia di Palermo. Concluderà l’incontro l’intervento di Giuliana Aliberti che presenterà la ‘Carta di comportamento etico per l’audiovisivo‘ con Domizia De Rosa, presidente di WIFTMI-Women in Film, Television & Media Italia, e Marina Marzotto, presidente di Agici – Associazione Generale Industrie Cine-Audiovisive Indipendenti; a seguire la presentazione del panel di gennaio 2022 ‘Gender pay gap’ con Riccardo Tozzi, Cattleya. Visionarie è inserita nella più ampia rassegna ‘Prossime visioni’, campagna promossa da associazioni, artisti, registi e attori del piccolo e grande schermo per supportare la ripresa e il rilancio dello spettacolo dal vivo nel periodo post-Covid. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»