Berlusconi cade al congresso del Ppe: “Non si è rotto il femore, solo una contusione”

Paura per il leader di Forza Italia, rientrato oggi in aereo. Fonti dello staff minimizzano: "Rientrato come da programma"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Silvio Berlusconi, 83 anni, è caduto ieri a Zagabria durante i lavori del congresso del Partito Popolare Europeo. Grande paura per il suo staff che, in un primo momento, aveva temuto la frattura del femore. I controlli svolti nella clinica ‘La Madonnina’ di Milano, dove l’ex cavaliere è stato trasportato oggi con un aereo privato di Fininvest, hanno però escluso questa ipotesi.

“Nessuna rottura di femore, clavicole, tibie o ossa varie”, commentano fonti di Forza Italia. “Nessun rientro urgente, ma il presidente è rientrato come da programma alla fine del Congresso del Ppe. La verità è che si tratta di una banalissima contusione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»