Ue, Grasso: “Urgente istituire procura europea contro i reati finanziari”

Il presidente del Senato durante la presentazione della Relazione annuale 2016 della Corte dei conti europea
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Unione europea

ROMA – “Penso sia urgente e indifferibile dare un contenuto alle previsioni del Trattato di Lisbona istituendo una Procura europea contro i reati che colpiscono gli interessi finanziari dell’Unione, come il Governo italiano sta sostenendo con grande determinazione a Bruxelles”. Lo dice il presidente del Senato, Pietro Grasso, alla presentazione della Relazione annuale 2016 della Corte dei conti europea “Anche la mia personale esperienza di repressione e prevenzione dei delitti transnazionali- prosegue Grasso- mi spinge a dire con chiarezza che sono anacronistiche e pericolose le resistenze a dotare l’Unione dell’unico strumento idoneo a proteggere adeguatamente ciascuno dei Paesi membri dalla criminalità economica, cui si associa la corruzione e la criminalità organizzata. Si illude, cari amici, chi si considera immune dai rischi e pensa di poter fare da solo”, conclude il presidente del Senato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»