Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Gran Bretagna, non si arresta la corsa del Covid: 52mila casi in 24 ore

boris johnson
È il numero più alto dal 17 luglio. I morti sono stati 115. Nell'ultima settimana più di 300mila nuovi contagi ma Johnson getta acqua sul fuoco: "Nessun piano B"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nelle ultime 24 ore, la Gran Bretagna fa registrare 52.009 nuovi casi di Covid-19. Si tratta del numero più alto dal 17 luglio scorso, quando ne vennero confermati 54.674. Secondo le autorità sanitarie locali, le persone decedute dopo aver contratto il coronavirus nell’ultima giornata sono 115. Negli ultimi sette giorni sono stati confermati 327.537 contagi, il numero dei casi è aumentato del 17,9% e quello dei decessi del 10,8 per cento, con 912 vittime.

LEGGI ANCHE: Oms: “La pandemia continuerà se non si distribuiscono i vaccini ai Paesi poveri”

JOHNSON: “RISALITA CONTAGI PREVISTA, NESSUN PIANO B”

Nonostante l’aumento del numero dei positivi al nuovo coronavirus, il primo ministro del Regno Unito, Boris Johnson, getta acqua sul fuoco e dichiara: “I contagi sono entro il previsto e non c’è dunque alcun bisogno di ricorrere al ‘piano B’, che prevede obbligo di mascherine, telelavoro e green pass“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»