Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tragedia sul set del film di Alec Baldwin: l’attore uccide la direttrice della fotografia

alec baldwin instagram
Durante le riprese di una sparatoria, la star americana ha fatto fuoco con l'arma di scena da cui sono partiti dei veri proiettili che hanno ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins e ferito gravemente il regista Joel Souza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(Foto dal profilo Instagram di Alec Baldwin)

ROMA – Una tragedia sconvolge il set dell’ultimo film di Alec Baldwin. Durante le riprese nel New Mexico del western ‘Rust’, di cui l’attore americano è protagonista e co-produttore, Baldwin ha ucciso la direttrice della fotografia, la 42enne Halyna Hutchins, e ferito gravemente il regista Joel Souza, 48. A quanto emerge, la star 63enne stava girando una scena che prevede una sparatoria e ha fatto fuoco con l’arma di scena, da cui sono però partiti dei veri proiettili che hanno colpito Hutchins e Souza.

Per la direttrice della fotografia, nonostante il pronto intervento dei soccorsi, non c’è stato nulla da fare. Souza è invece ricoverato in condizioni critiche in ospedale. Dopo l’episodio, Baldwin è stato descritto come “sconvolto” da chi ha assistito alla scena. L’attore, che in carriera ha vinto tre Golden Globe e tre Emmy, oltre ad avere ricevuto una nomination all’Oscar, ha assicurato ai presenti che si è trattato di un incidente.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»