A Bologna morto lo studente ferito nel crollo di un muro in via Borgo San Pietro

All'origine della tragedia la manovra sbagliata di una betoniera: l'indagine per omicidio colposo è affidata ai Carabinieri
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
BOLOGNA – Non ce l’ha fatta lo studente 22enne che martedì è stato travolto, in via Borgo di San Pietro a Bologna, da un muro crollato dopo essere stato colpito dal braccio di una betoniera. Il giovane, che era ricoverato all’Ospedale Maggiore, è morto questa mattina.
 
Sull’episodio i Carabinieri stavano indagando per lesioni gravissime, ma dopo la morte del 22enne si indagherà per omicidio colposo. Il ragazzo si trovava su un terrazzo assieme ad alcuni amici, quando le macerie del muro, crollato, stando ai primi accertamenti, a causa di una manovra sbagliata effettuata da una betoniera impegnata in un cantiere, sono cadute su di loro.
Ad avere la peggio è stato il 22enne, mentre un altro ragazzo di 20 anni ha riportato delle fratture alle gambe, ma fortunatamente non è in pericolo di vita.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»