Siria, accordo Russia-Turchia su pattugliamenti. Prorogata tregua

Stabilita una tregua di 150 ore e pattugliamenti congiunti fino a 10 chilometri entro il territorio siriano oltre il confine turco
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Turchia e Russia hanno concluso “un “accordo storico” per una nuova tregua di 150 ore nel nord della Siria: lo ha annunciato oggi a Sochi il presidente Recep Tayyip Erdogan al termine di un incontro con il suo omologo Vladimir Putin. Secondo il memorandum d’intesa, Ankara e Mosca condurranno pattugliamenti congiunti fino a 10 chilometri entro il territorio siriano oltre il confine turco.

L’obiettivo dell’operazione sarebbe garantire il ritiro delle milizie curde da un’area profonda 30 chilometri all’interno del territorio siriano.

LEGGI ANCHE:

VIDEO | Siria, le truppe Usa si ritirano da Qamishlo: i curdi le bersagliano con frutta marcia

VIDEO | Siria, il racconto della volontaria italiana in Rojava: “Bombe sugli ospedali Curdi”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»