hamburger menu

Dopo la scossa di terremoto sospesa la circolazione dei treni sulla Ascoli-Porto d’Ascoli

Fioravanti aggiunge: alle ore 14.15 si terrà una riunione per l'apertura del Coc, al termine una ricognizione di tutti i plessi scolastici

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ANCONA – “Ho appena parlato con il direttore regionale di Trenitalia il quale mi ha avvertito che -per le due scosse di terremoto avvertite nell’Ascolano, in particolare la prima di magnitudo 4.1è stata sospesa la circolazione dei treni lungo la linea ferroviaria Ascoli Piceno-Porto d’Ascoli, fa sapere Trenitalia. Non ci sono convogli fermi lungo la linea. Si sta predisponendo il servizio sostituivo con autobus. In corso di approntamento una squadra di tecnici per verifiche della linea ferroviaria“. Lo scrive su Facebook Giudo Castelli, assessore regionale alla Ricostruzione ed ex sindaco di Ascoli.

LEGGI ANCHE: Ad Ascoli Piceno due scosse di terremoto consecutive

FIORAVANTI: RIUNIONE PER L’APERTURA DEL COC E POI RICOGNIZIONE DEI PLESSI SCOLASTICI

“In considerazione delle scosse sismiche con epicentro Folignano che si sono verificate nella tarda mattinata odierna, informo la cittadinanza che alle ore 14.15 si terrà una riunione per l’apertura del Coc, al termine della quale si svolgerà una ricognizione di tutti i plessi scolastici. Si consiglia pertanto di far restare a casa i bambini nelle ore pomeridiane“. Lo ha scritto su Facebook il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-22T15:41:14+02:00