hamburger menu

Ue: “I referendum russi violano le leggi internazionali”

Così in una nota un portavoce dell’Alto rappresentante dell'Unione Europea per gli Affari esteri, Joseph Borrell

22-09-2022 13:55
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

di Alessio Pisanò

BRUXELLES – “I referendum illegali sono un’altra sfacciata violazione dell’indipendenza e della sovranità territoriale dell’Ucraina, e una seria violazione della Carta delle Nazioni Unite”. Così in una nota un portavoce dell’Alto rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari esteri, Joseph Borrell.

LEGGI ANCHE: La minaccia di Putin: “Useremo ogni mezzo per difenderci, via alla mobilitazione parziale”

Il dirigente ha condannato la mobilitazione parziale annunciata dal presidente russo Vladimir Putin e l’istituzione di referendum d’annessione nei territori ucraini sotto il controllo dell’esercito russo. “La Russia e la sua leadership politica- si legge nella nota- saranno ritenuti responsabili per l’organizzazione di questi referendum e per altre violazioni della legge internazionale in Ucraina, e ulteriori misure restrittive contro la Federazione Russa saranno proposte il prima possibile”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-22T13:55:33+02:00