hamburger menu

Ambra Angiolini, Silvia Slitti e la casa in affitto a Milano contesa

L'organizzatrice di eventi accusa la nuova giudice di X Factor di non liberare l'appartamento che aveva preso in affitto fino al 30 giugno. La replica: "È una brutta storia, ci sono di mezzo i legali"

ambra_angiolini_silvia_slitti
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Io devo stare in hotel e lei a casa mia, è assurdo”. Dopo aver disseminato indizi attraverso le sue story su Instagram, l’organizzatrice di eventi e wedding planner Silvia Slitti conferma in un’intervista a Selvaggia Lucarelli su ‘Domani’ che ce l’ha proprio con Ambra Angiolini. L’accusa di Slitti, moglie dell’ex calciatore Giampaolo Pazzini, è chiara: la nuova giudice di X-Factor non vuole liberare la casa che aveva preso in affitto per dieci mesi, fino al 30 giugno 2022.

LA VERSIONE DI SILVIA SLITTI

L’imprenditrice aveva deciso di cedere in locazione la sua casa per un breve periodo perché si sarebbe spostata in una località di mare durante la pandemia. Quindi ecco il contratto di affitto con Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri, ai tempi ancora una coppia che pensava di andare a vivere insieme e che oggi si è invece rotta.

LEGGI ANCHE: Allegri dimentica Ambra con Nina. Tutto sulla nuova compagna dell’allenatore

“L’affitto era per dieci mesi”, sottolinea Slitti. Ma arriva il 30 giugno e la casa non viene liberata. “All’inizio erano scuse per il fatto che aveva tanto lavoro, che non poteva andarsene, che chiedeva il favore di restare…”. La moglie di Pazzini decide quindi di contattare direttamente Ambra e in un lungo messaggio le spiega che “quella è casa mia ed io lavoro a Milano, mio figlio vuole tornare a casa sua quando ricomincerà la scuola e io non ci dormo la notte perché sto male per questa situazione”. La risposta della giudice di XF è vaga, secondo Slitti: “Mi racconta che è via, che non sa come traslocare, che la figlia sta lì a studiare e un mare di altre cose. Piange, si mortifica… Non tornava molto tutto, ma decido di crederle“.

LA PROROGA (OMAGGIO) DI UN MESE

E quindi, dichiara ancora la proprietaria dell’appartamento conteso a ‘Domani’, “prendo una decisione contro tutti, decido di farle un ‘favore’, le regalo un altro mese e le dico: io ti do la data simbolica del 15 settembre! Il 15 settembre inizia la scuola e io devo entrare a casa mia… Lei giura che per il 7 settembre mi lascerà casa“. Ma all’improvviso, a fine agosto, aggiunge Slitti, “mi chiama la sua assistente, mi dice di non ‘importunare’ più la signora Angiolini che è molto impegnata e che devo capire che non ha tempo per affrontare un trasloco se non tra svariati mesi ma non entro l’anno“.

La wedding planner a questo punto attende la fatidica data del 15 settembre ma avverte che denuncerà pubblicamente il caso. “Ma niente. Lei va in tv e inizia a cantare ‘Prometto e poi mantengo’… E beh io vado fuori di testa“, spiega Slitti. Ecco quindi le story e le interviste con le accuse circostanziate all’attrice e conduttrice. Che di recente si è ritrovata coinvolta nel caso dell’incendio a Stromboli durante le riprese di una fiction sulla Prtoezione civile in cui recita. E anche delle accuse della popolazione dopo l’alluvione che ha colpito pesantemente l’isola.

LA VERSIONE DI AMBRA ANGIOLINI

Da parte sua, Ambra Angiolini non replica sul merito delle accuse e, sempre a Selvaggia Lucarelli, dichiara che “è una brutta storia, ci sono di mezzo i legali, non sono abituata a fare casino sui social”. E proprio i suoi avvocati Valeria De Vellis e Daniela Missaglia parlano di “notizie riportate in modo distorto e inappropriato“, confermando che del caso si stanno occupando i rispettivi legali. Almeno fino al prossimo episodio sui social network.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-22T13:04:03+02:00