Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Basilicata sì all’intesa per la proroga della concessione petrolifera in Val d’Agri

L'accordo prevede l'osservanza di alcune prescrizioni: dall'aggiornamento o variazioni del programma dei lavori di sviluppo al recupero ambientale e al ripristino delle aree oggetto di intervento
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Il rapporto istruttorio predisposto dall’ufficio compatibilità ambientale del dipartimento Ambiente della Regione Basilicata ha espresso parere favorevole all’intesa sulla proroga della concessione petrolifera in Val d’Agri. Il documento è stato oggi oggetto della seduta del Consiglio regionale della Basilicata, che ne ha preso atto. L’intesa prevede l’osservanza di alcune prescrizioni. Nello specifico, eventuali aggiornamenti o variazioni del programma dei lavori di sviluppo della concessione dovranno essere oggetto di nuova intesa, così come tutte le attività da realizzare nel periodo di proroga decennale (27 ottobre 2019- 27 ottobre 2029) e le operazioni riferite al recupero ambientale e al ripristino delle aree oggetto di intervento, non essendo state preventivate nel periodo di proroga decennale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»