Capacchione (Pd): “Su bonifiche De Luca ha sbagliato”

"Non posso definirlo un 'atto criminale' ma io non l'avrei fatto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Sul tema bonifiche deve intervenire la Regione non il governo: nel caso della Campania ha fatto una scelta, ha preferito togliere il numero maggiore di discariche con i soldi disponibili”. Così all’agenzia DIRE Rosaria Capacchione, senatrice del Partito Democratico, sulle bonifiche in Campania e le politiche ambientali della giunta di Vincenzo De Luca. Politiche, quelle del governatore, che l’esponente del Pd dice di non condividere.


“Se io tolgo 100 discariche che mi hanno fatto avere una procedura d’infrazione, piccole e disseminate su territorio, intervengo su discariche meno rischiose di Resit, di Taverna del Re o di grossi invasi” spiega Capacchione riferendosi alle sanzioni Ue comminate alla Campania. “Non è sbagliato – aggiunge -, perché anche quelle discariche andavano bonificate, a prescindere. Non posso definirlo un ‘atto criminale’ ma io non l’avrei fatto“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»