“Chi va con le prostitute è come stupratore”. Salvini: “Sberna si è bevuto il cervello”

Il leader della Lega Nord ribadisce l'idea di togliere dalla strada le 'lucciole' e tassare la prostituzione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Questo qui si è bevuto il cervello! Togliere dalle strade, controllare e tassare la prostituzione: questo va fatto. Siete d’accordo?”. Lo scrive su facebook Matteo Salvini, segretario Lega nord, che posta la foto di un articolo che riporta le dichiarazioni del deputato di Democrazia solidale-Centro democratico, Mario Sberna. Ieri il parlamentare a Radio 24 (‘La zanzara’) aveva affermato che chi va con le prostitute è come uno stupratore. Giudizio positivo anche sull’ordinanza del sindaco di Firenze, Dario Nardella, che prevede sanzioni fino al carcere per chi si accompagna alle prostitute.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»