NEWS:

VIDEO | In Pakistan si rompe il cavo di una funivia: 6 bambini sospesi per 30 ore, ma alla fine sono tutti salvi

L'incidente è avvenuto ieri mattina presto: la cabina è rimasta appesa a 274 metri dal suolo con a bordo sei bambini e due insegnanti

Pubblicato:22-08-2023 13:16
Ultimo aggiornamento:24-08-2023 15:55

pakistan_funivia_battagram
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

(Le immagini sono state condivise su Twitter dal giornalista Khurram Iqbal)

BOLOGNA – Alla fine sono stati salvati tutti. Dopo una giornata con il fiato sospeso, in Pakistan i sei bambini e i due adulti rimasti bloccati su una cabina di una funivia rimasta appesa per oltre 30 ore a 274 metri di altezza sono stati tutti salvati. L’incidente è avvenuto alle 7 di ieri mattina, lunedì 21 agosto (in Italia erano le 4), vicino a Battagram, in una zona remota del Pakistan. Secondo le prime ricostruzioni, uno dei cavi della funivia si è spezzato e così la cabina è rimasta appesa ad un unico cavo. I sei bambini al momento dell’incidente stavano andando a scuola, mentre i due adulti sono insegnanti. In questa zona montuosa i trasporti scarseggiano e l’utilizzo della funivia, veramente rudimentale in questo caso, per andare a scuola è abituale.

LE OPERAZIONI DI SOCCORSO

Le operazioni di salvataggio sono andate avanti per tutta la giornata: inizialmente è entrato in azione un elicottero dell’Esercito pakistano, ma avvicinarsi alla cabina era molto complicato per le forti raffiche di vento e per il fatto che l’elicottero faceva a sua volta ondeggiare la cabina. Un militare che si è calato con una fune dall’elicottero è riuscito se non altro a consegnare acqua, cibo e medicine ai bambini e agli insegnanti cabina. È stata calata anche una gabbia che conteneva due soccorritori. Con il trascorrere delle ore, i bambini sono stati recuperati uno dopo l’altro: tutto il Pakistan ha seguito la vicenda in diretta con il fiato sospeso. I salvataggi, alla fine, sono stati tentati anche percorrendo il filo a cui era aggrappata la cabina.




Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it