A Lampedusa altri 38 migranti positivi al Covid-19, Musumeci: “Perché il Governo non proclama lo stato d’emergenza?”

"Amareggia l'indifferenza nei confronti di una piccola comunità che del sentimento di accoglienza e del senso di sacrificio ha fatto negli anni una ragione di vita"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “I nostri operatori sanitari, che non smetterò mai di ringraziare per quanto stanno facendo, mi hanno appena informato che a Lampedusa sono stati individuati 38 nuovi migranti positivi al Covid-19. È l’ennesimo episodio. Sinceramente non comprendiamo l’atteggiamento del Governo centrale che, oltre a non chiudere i porti siciliani, a più di due mesi dalla nostra richiesta non si è ancora pronunciato sullo ‘stato di emergenza’ per quell’isoletta“. Lo dice in una nota il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. “Ciò che amareggia, in particolare, è l’indifferenza nei confronti di una piccola comunità che del sentimento di accoglienza e del senso di sacrificio ne ha fatto negli anni una ragione di vita”, conclude il governatore.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»