Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Mattarella: “Martedì nuove consultazioni, intanto confronto tra i partiti. Crisi va risolta in tempi brevi”

Se non si raggiunge un accordo si va al voto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Svolgero’ nuove consultazioni che inizieranno nella giornata di martedi’ prossimo per trarre le conclusioni e assumere le decisioni necessarie”. Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Mi e’ stato comunicato da parte di alcuni partiti politici che sono state avviate iniziative per un’intesa in Parlamento per un nuovo governo. E mi e’ stata avanzata la richiesta di avere il tempo per sviluppare questo confronto. Anche da parte di altre forze politiche e’ stata espressa la possibilita’ di ulteriori verifiche”, spiega Mattarella. “Ho il dovere ineludibile – aggiunge- di non precludere l’espressione di volonta’ maggioritaria del parlamento come avvenuto del resto anche un anno addietro, nella nascita del governo che si e’ appena dimesso. Al contempo ho il dovere di richiedere nell’interesse del paese decisioni sollecite”, aggiunge il capo dello Stato. 

MATTARELLA: “ELEZIONI STRADA DA ASSUMERE NON ALLA LEGGERA”

E’ possibile solo un governo che ottiene la fiducia del parlamento in base ad accordi politici su un programma per governare il paese. In mancanza di queste condizioni la strada e’ quella di nuove elezioni”, una “strada da non assumere alla leggera dopo solo un anno di legislatura”. Questo, ha proseguito Mattarella, si rendera’ “necessario qualora il parlamento non sia in grado di esprimere una maggioranza di governo”. “La crisi va risolta all’insegna di decisioni chiare e in tempi brevi. Lo richiede l’esigenza di governo di un grande paese come il nostro”, conclude il presidente della Repubblica.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»