Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Lazio, edizione del 22 luglio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VACCINO, ZINGARETTI: 86,5% OVER 60 LO HA FATTO, LAZIO LEADER

Il Lazio ha vaccinato l’86,5% dei suoi over 60 ed è al primo posto tra le Regioni. Il dato è stato comunicato dal presidente della Regione, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: “Ora per tornare liberi è fondamentale che tutti facciano il vaccino, anche i più giovani”. L’invito del governatore a chi ha responsabilità politiche a vaccinarsi e fare vaccinare ha suscitato la replica piccata della sindaca di Roma: “Non sono no vax, seguo la legge e i consigli medici e se gli avversari pensano di fare campagna elettorale su un tema come questo stanno sbagliando tutto- ha detto Virginia Raggi- Non posso accettare consigli da una persona come Zingaretti che pochi mesi fa faceva aperitivi a Milano dicendo a tutti ‘Uscite’ e che ‘il Covid è una semplice influenza’”.

MORTE WILLY MONTEIRO, TESTIMONI PROCESSO: FU AGGRESSIONE A CASO

“È stata un’aggressione a caso, a chiunque avessero di fronte. Willy si trovava al posto sbagliato al momento sbagliato”. Cristiano Romani, testimone al processo in Corte d’Assise a Frosinone per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, ha raccontato così la dinamica della morte del cuoco 21enne a Colleferro nella notte tra il 5 e il 6 settembre scorso. “Ho visto scendere i fratelli Bianchi da un suv arrivato sfrecciando e che poi si è fermato di colpo- ha continuato Romani- Gabriele è sceso dall’auto e l’ho visto sferrare un calcio a petto a Willy”. Poi ha aggiunto un altro testimone, Matteo Larocca, “ha continuato a dargli calci anche mentre era a terra”.

RIFIUTI, RAGGI: CRIMINALE IL COMPORTAMENTO DI ZINGARETTI

“Rido di rabbia quando Zingaretti e i suoi assessori dicono di volermi commissariare”. La sindaca di Roma Virginia Raggi ha puntato il dito contro il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, sulla vicenda rifiuti nella Capitale. “Dove pensano di portare l’immondizia se non ci sono gli impianti? La discarica di Albano- ha aggiunto Raggi- ha ancora capienza ma è stata chiusa, quella di Colleferro è stata ampliata nel 2018 e poi chiusa nel 2019: questo è un modo di agire criminale- ha attaccato ancora la prima cittadina- perché si tiene sempre il sistema in emergenza. Piuttosto che dire parolacce, Zingaretti avrebbe dovuto creare una rete di impianti adeguata”.

STADIO ROMA, RAGGI: APPUNTAMENTO CON FRIEDKIN PER NUOVI PROGETTI

Con l’approvazione dell’Assemblea capitolina della revoca del pubblico interesse sul progetto di Tor Di Valle, il Campidoglio volta pagina sullo stadio della Roma e la sindaca Raggi ha detto di essere già al lavoro per valutare nuovi progetti con i proprietari della società giallorossa. “Ho già preso appuntamento con l’AS Roma per iniziare a esaminare i loro nuovi progetti- ha spiegato la prima cittadina- Loro hanno detto che vogliono lo stadio e ora noi siamo liberi di avviare la disamina dei nuovi progetti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»