Giornale radio sociale, edizione del 22 luglio 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ECONOMIA – Recovery sostenibile. È quanto chiede l’Alleanza delle cooperative italiane. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

Recovery Fund, un accordo storico per l’Europa. Il governo italiano parla di vittoria importante per la somma destinata al nostro Paese: all’Italia verrà destinata una fetta importante di queste risorse, 209 miliardi dei quali 81 di sussidi e 128 di prestiti a tassi agevolati. Ma come saranno spesi questi soldi? In quale direzione andranno? L’Alleanza delle cooperative ha le idee chiare su come indirizzarli: “Adesso – afferma il Presidente dell’Alleanza Mauro Lusetti – si tratterà di utilizzare questi fondi in modo efficace per assicurare una robusta ripresa dell’economia del nostro Paese, definendo un piano di rilancio che punti ad avviare un percorso di sviluppo inclusivo e sostenibile sotto il profilo ambientale, economico e sociale”.

SOCIETA’ – Coltiviamo l’italiano. Entra nel secondo anno di attività il progetto che coinvolge gli anziani volontari di Auser Trento e un gruppo di rifugiati e richiedenti asilo. Niente aule e banchi, ma un grande spazio aperto vicino alle montagne. Niente libri e quaderni ma semi, tuberi, cespi di insalata e zucchine. L’italiano si può imparare coltivando un orto.

CULTURA – Cineprese dopo il virus. Aperto il bando per la dodicesima edizione del cinefestival sui diritti umani, in programma a novembre a Napoli. Quest’anno riflettori puntati sulle conseguenze della pandemia da coronavirus in ogni angolo del mondo. Quattro le categorie in cui si articolerà il festival. Gli autori di opere audiovisive hanno tempo fino al prossimo 30 agosto per partecipare.

INTERNAZIONALE – Via dai banchi. Nuovo allarme per milioni di minori africani che subiscono gli effetti indiretti più pesanti della pandemia. Il servizio è di Fabio Piccolino

Dopo il significativo aumento del numero di contagi da Coronavirus in Sudafrica e in molti altri Paesi del continente, Save The Children lancia l’allarme: 265 milioni di bambini rischiano di non andare più a scuola, mentre oltre 20 milioni di minori potrebbero finire sotto la soglia di povertà. I mesi di apprendimento perduto infatti hanno accresciuto il divario di competenze, aumentando le probabilità di abbandono. La dispersione scolastica è un problema che riguarda il continente in modo particolare: secondo l’organizzazione sono africani 9 dei 12 paesi in cui questo rischio è più concreto.

DIRITTI – Tragedia dell’abbandono. «Non è vero che non esistono colpe e colpevoli di fronte a questa ennesima “morte bianca del welfare”. Lo dichiara il presidente di Fish (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), Vincenzo Falabella, commentando la tragica vicenda accaduta in Lombardia, dove un uomo malato si è ucciso con la figlia di 31 anni, affetta da una grave disabilità. Secondo Falabella, “L’isolamento e l’insufficiente attenzione prolungati nel tempo sono le cause remote e spesso ultime di questi fatti, che senza decise politiche di sostegno alle famiglie, continueranno a ripetersi”.

SPORT – Muoviamoci a MoDo. Al via a Torino una campagna di comunicazione dell’amministrazione per promuovere nuove abitudini legate alla mobilità dolce. Si chiama MoDo e invita a scegliere modalità di trasporto alternative e sostenibili: in città, intanto, sono state adottate soluzioni che permettono una convivenza più sicura ed efficiente a ciclisti e automobilisti. Protagonisti dello spot gli Eugenio in Via Di
Gioia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»