MONACO. STRAGE NEL CENTRO COMMERCIALE. ALMENO 6 I MORTI

Secondo la polizia sono 3 gli attentatori del centro commerciale di Monaco. Gli agenti li stanno inseguendo: si sarebbero dati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Secondo la polizia sono 3 gli attentatori del centro commerciale di Monaco. Gli agenti li stanno inseguendo: si sarebbero dati alla fuga usando la metropolitana. La Stazione centrale di Monaco e’ stata evacuata. La televisione di stato tedesca ha appena riferito – stando alla stampa internazionale – che i morti della sparatoria di oggi pomeriggio a Monaco sono 6. Il primo bilancio riferiva di tre.

Trasporti pubblici interrotti, Stazione centrale evacuata, traffico bloccato e ripetuti avvisi ai residenti tramite i social di non lasciare il luogo in cui ci si trova. Sono queste le misure che le forze di sicurezza stanno mettendo in atto per prevenire nuove vittime, dal momento che gli attentatori – di cui ancora non si conosce ne’ l’identita’ ne’ l’affilizione a movimenti teroristici – si muovono ancora liberamente e armati per le vie della città. Intanto come gia’ accaduto appena 7 giorni fa nel corso dell’attentato di Nizza, gli internauti hanno lanciato gli hashtag #opendoor e #offenetur per accogliere e dare riparo a eventuali persone in fuga, o bisognose di assistenza.
LE NOTIZIE SI RINCORRONO CONFUSE 
C’e’ ancora poca chiarezza sul bilancio esatto delle vittime e i feriti, e circa la dinamica dei fatti. Poco fa la polizia bavarese ha anche dovuto smentire la notizia di una seconda sparatoria nel centro città, dopo che alcuni residenti avevano udito dei rumori simili a colpi d’arma da fuoco provenire da quella direzione.

Il Presidente Barack Obama intanto ha gia’ espresso il suo pieno sostegno al governo tedesco: “non sappiamo ancora bene cosa stia accadendo- ha detto- ma ora preoccupiamoci di coloro che sono rimasti coinvolti, a quali forniremo tutto l’appoggio di cui avranno bisogno”.

“Viviamo sentimenti di solidarieta’ totale col popolo tedesco in questo terribile momento” ‘ invece quanto ha scritto su Twitter il premier francese Manuel Valls. In Francia il ricordo dell’ultimo attentato a Nizza, di appena sette giorni fa, e’ ancora nitido.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»