Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Berlusconi sogna il ‘Centro Destra Italiano’ con Lega e Fdi e annuncia: “Tornerò presto”

L'ex premier, in collegamento telefonico con un'iniziativa in Calabria: "I medici mi hanno suggerito di non di partecipare ad eventi pubblici ancora per qualche giorno"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il Centro Destra Italiano, un partito unico con Lega e Fdi sul modello del Partito repubblicano americano. E’ il “sogno” di Silvio Berlusconi che oggi, in collegamento telefonico con Lamezia Terme, ha anche battezzato il nuovo partito che immagina per le elezioni politiche del 2023.

Intervenuto alla presentazione della candidatura di Roberto Occhiuto alla regione Calabria, Berlusconi ha così spiegato il Cdi: “Con Giorgia e Matteo stiamo facendo un ottimo lavoro e sono certo che anche alle elezioni comunali riusciremo ad avere un buon risultato. Stiamo lavorando bene con le altre forze del centrodestra e credo davvero che da qui al 2023 costruiremo un unico partito del centrodestra, un ‘partito repubblicano’ sul modello americano, nel quale il centro e la destra democratica si trovino insieme per governare il Paese: il Centro Destra Italiano”.

Poi, ha aggiunto: “Sogno dall’inizio della mia discesa in campo un movimento politico che possa rappresentare la maggioranza degli italiani e che possa dare stabilità al governo del centrodestra e ai governi futuri, che ho chiamato appunto il Centro Destra Italiano”.

L’ex premier e leader di Forza Italia parla poi delle sue condizioni di salute che, al momento, ancora gli impediscono di partecipare ad appuntamenti pubblici: “Caro Roberto, care amiche, cari amici, non sono lì con voi perché i medici mi hanno suggerito di non di partecipare ad eventi pubblici ancora per qualche giorno, ci tenevo molto ad intervenire a questa presentazione. Vi prometto che tornerò nella vostra bellissima regione molto presto per dare il mio contributo“.

Berlusconi parla poi delle prossime elezioni regionali in Calabria: “Il nostro Roberto Occhiuto è il nostro candidato alla guida della regione. Roberto Occhiuto non è secondo a nessuno. Lo conoscete tutti, è un ottimo imprenditore, un amministratore di grande esperienza, è stato per molti anni vice presidente vicario del gruppo dei deputati di Forza Italia e oggi è il nostro bravissimo capogruppo. Ha un ruolo decisivo e delicato, un ruolo ambitissimo che gli garantirebbe due anni di grande protagonismo e visibilità”.

Per Berlusconi “solo un uomo, con un grande amore per la sua terra e per la sua gente, come ha lui poteva immaginare di lasciarlo per gettarsi in questa sfida. Sono certo che vincerà le elezioni, ma poi non sarà una passeggiata: avrà molto, molto da lavorare. La Calabria ha molte potenzialità, grazie anche ai soldi del Recovery Fund per i quali ci siamo battuti col Ppe in Europa insieme ad Antonio Tajani, potremo finalmente investire risorse e realizzare infrastrutture dove non esistono o dove sono carenti, potremo creare le condizioni perché torni lo sviluppo e si creino posti di lavoro”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»