Di Maio incontra il ministro degli esteri tedesco: “Dall’economia alla Libia, rilanciare l’Europa assieme”

Il ministro degli esteri di Berlino Heiko Maas in visita a Roma, il 1 luglio parte il semestre tedesco di presidenza dell'Ue
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Il nostro semestre alla presidenza dell’Unione Europea sara’ all’insegna del motto ‘rilanciare l’Europa assieme’: anche se ci sono ancora molti colloqui da fare, rispetto alla ripartenza sappiamo che non esiste un ‘se’, ma solo un ‘come’. La pandemia puo’ darci la forza per superare anche delle linee di demarcazione precedenti al suo scoppio”. A dirlo il ministro degli Esteri della Germania, Heiko Maas, a margine di un incontro con il ministro degli Esteri italiano, Luigi di Maio.

Maas ha evidenziato che l’obiettivo e’ “non lasciare nessun Paese europeo indietro“. Secondo il ministro tedesco, alla luce degli ultimi colloqui, anche Austria e Paesi Bassi hanno mostrato “disponibilita’ al compromesso”.

MAAS (GERMANIA): MISSIONE IRINI SIMBOLO DI UE PIÙ INCISIVA

“La missione Irini- ha detto Maas– e’ un esempio dell’incisivita’ della politica estera europea, che cercheremo di rafforzare con il nostro semestre di presidenza. Per noi e’ un elemento importante, cosi’ come la sua indipendenza: dobbiamo affermare i nostri valori e i nostri interessi nello scenario mondiale, ma questo possiamo farlo solo come europei”. 

Maas e Di Maio si sono recati oggi in visita al quartier generale di Irini, la missione Ue per la Libia. “Per portare avanti la stabilita’ in Libia dobbiamo imporre l’embargo alle armi e far lavorare la missione nella sua forma piu’ efficace”.

DI MAIO: CON PRESIDENZA TEDESCA, DA RILANCIO ECONOMIA A LIBIA

La presidenza tedesca dell’Unione Europea potra’ fare affidamento sul “pieno supporto” e il “contributo” dell’Italia, rispetto a temi importanti per il nostro Paese: la questione degli aiuti, l’approvazione del nuovo bilancio 2021 – 2027, il rilancio dell’economia e anche lo scenario libico. A dirlo il ministro degli Esteri italiano, Luigi di Maio, a margine di un incontro avuto con l’omologo tedesco Heike Maas.

Nel corso della conferenza stampa, che si e’ tenuta oggi a Villa Madama, Di Maio ha sottolineato che “non si puo’ scendere a compromessi” su alcuni aspetti fodnamentali, come la tenuta del mercato europeo e la salvaguardia del “lavoro e del benessere” dei cittadini dell’Unione.

“E’ una responsabilita’ verso i nostri figli – ha detto Di Maio – che sono la prossima generazione di europei”. La presidente tedesca dell’Ue, semestrale, comincera’ il primo luglio.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»