VIDEO | Landini: “Salvini chiude i porti, ma i giovani se ne vanno”

Manifestazione dei sindacati a Reggio Calabria. Il segretario Cgil: "Risposte dal Governo o non ci fermeremo"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Hanno chiuso i porti ma sono i giovani del Sud che se ne vanno via dal nostro paese, altri paesi usano l’intelligenza dei nostri giovani per far funzionare meglio i loro paesi, qualcuno lo dovrebbe spiegare al ministro Salvini”. Lo dice il segretario della Cgil, Maurizio Landini, dal palco della manifestazione dei sindacati a Reggio Calabria.

“Pensare di essere Goldrake o Superman ma non abbiamo bisogno di Goldrake o Superman. Bisogna usare l’intelligenza collettiva. Si mettano in testa che non si cambia il Paese senza il mondo del lavoro o contro il mondo del lavoro”, insiste il segretario della Cgil.

“La domanda è unire il Paese, non dividerlo. La domanda è nuovi investimenti, nuovo lavoro, diritti, vera lotta all’evasione fiscale e alla criminalità. Non ci fermeremo fin quando non avremo ottenuto delle risposte. O il governo capisce o glielo faremo capire”, scandisce Landini da Reggio Calabria.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»