hamburger menu

Vaiolo delle scimmie, Bassetti: “Fare divulgazione scientifica non è allarmismo”

L'infettivologo risponde a chi ha criticato le prime informazioni diffuse sul vaiolo delle scimmie

bassetti_matteo_imago

ROMA – “Sulle importanti notizie e informazioni sul virus del vaiolo delle scimmie che noi esperti di malattie infettive abbiamo provato a dare ai cittadini, qualcuno ha trovato il modo di criticare e di dire che facciamo allarmismo. Fare divulgazione scientifica spiegando e educando la popolazione non è mai fare allarmismo”. Così fa sapere in un post su facebook Matteo Bassetti, infettivologo e direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Vaiolo delle scimmie, Vaia (Spallanzani): “Dei 3 ricoverati da noi, 2 di ritorno dalle Canarie”

Fare allarmismo è dare ancora oggi ogni sera il bollettino Covid con il numero di asintomatici positivi al SarsCoV-2 oppure fare un discorso presidenziale a Montecitorio con la mascherina ffp2. Queste sono immagini che generano allarme soprattutto fuori dai nostri confini”, conclude Bassetti.

LEGGI ANCHE: Altri due casi di vaiolo delle scimmie in Italia. E aumentano anche in Europa

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-22T17:21:32+02:00