hamburger menu

Due milioni per le piccole stazioni di sci, a esame Consiglio Valle

È un'iniziativa che punta a frenare i fenomeni di spopolamento delle aree montane

AOSTA- In ballo ci sono due milioni di euro. La giunta regionale della Valle d’Aosta ha deciso di sottoporre all’esame del Consiglio Valle la proposta di legge che riguarda la concessione di contributi in favore delle piccole stazioni sciistiche di interesse locale.

L’iniziativa “intende far fronte alla situazione di svantaggio strutturale e dei fenomeni di spopolamento delle aree montane– scrive la Regione in una nota- sostenendo la continuità di servizio, anche nei periodi di stagione invernale caratterizzati da bassa affluenza di utenti, delle piccole stazioni sciistiche”, in quanto “essenziali per il mantenimento delle connesse attività economiche operanti sul territorio e per il rilancio demografico e socio-economico, in un’ottica di rafforzamento della coesione economica e sociale del territorio regionale”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-22T12:43:45+02:00