VIDEO | Coronavirus, De Luca: “Lo Stato certifichi se c’è epidemia, non le Regioni”

Il presidente della Regione Campania ha chiarito nel corso di una diretta Facebook le sue posizioni rispetto all'intesa tra Stato e Regioni sulle riaperture per la Fase 2
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
NAPOLI – “Non c’era niente da firmare, ma la Campania ha scelto di difendere l’unita’ nazionale perfino contro l’orientamento del governo che ha delegato alle singole Regioni il compito di decidere se c’e’ o meno l’epidemia”. Lo ha spiegato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca chiarendo, nel corso di una diretta Facebook, le sue posizioni rispetto all’intesa tra Stato e Regioni sulle riaperture per la Fase 2. “In Italia – ha detto il governatore – c’e’ almeno una istituzione che mantiene una linea di coerenza, e quella istituzione e’ la Regione Campania. Abbiamo difeso l’unitarieta’ dello Stato contro la tendenza alla frantumazione in 20 Regioni-Staterelli che non possono certificare se c’e’ o meno l’epidemia. Deve farlo lo Stato”. De Luca ha spiegato di apprezzare le parole espresse dal ministro degli Affari regionali Francesco Boccia, secondo cui l’apertura della mobilita’ interregionale a partire dal 3 giugno non e’ scontata ma resta subordinata alla situazione epidemiologica. “È una posizione ragionevole che mi convince”, ha detto De Luca. “Quello che decide ogni singola Regione su questo punto – ha aggiunto – ha una ricaduta su tutto il resto del Paese. Delegare alle Regioni il ruolo, che spetta al ministero della Salute, di decidere della situazione epidemiologica e’ incredibile e paradossale”. LEGGI ANCHE:

DE LUCA: “IN ITALIA I TITOLI DEI DECRETI SONO POESIE”

 “Si approva un decreto di cui non ricordo il nome, rilancio o ripresa… In Italia i titoli dei decreti sono poesie. Ecco, il decreto poetico per il rilancio prevede 3 miliardi di fondi per la sanita’. La Campania chiede che questa occasione sia usata per riequilibrare il riparto delle risorse sanitarie tra le Regioni, chiediamo che il divario rispetto alla media nazionale venga dimezzato”. Così prosegue il governatore della Campania Vincenzo De Luca nel corso della diretta Facebook. 
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»