Governo, polemiche su Conte; Aborto, la 194 compie 40 anni; A Roma focus su sviluppo sostenibile

Edizione del 22 maggio 2018
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POLEMICHE SU CONTE, I M5S: LO ATTACCA CHI LO TEME

In attesa che si risolva la partita del governo, la politica fa le pulci al professore Giuseppe Conte, l’avvocato e docente universitario indicato da M5s e Lega come possibile premier. Fanno discutere le esperienze di studio inserite da Conte nel curriculum vitae, in particolare il periodo di specializzazione alla New York University. Secondo le opposizioni, che citano la portavoce dell’ateneo, Conte non l’avrebbe conseguita. Secca la replica dei Cinque stelle: lo attaccano perche’ temono il governo del cambiamento. Atteso a ore il pronunciamento del Quirinale dopo che il presidente Mattarella ha incontrato i vertici di Senato e Camera Casellati e Fico.

LO SVILUPPO SOSTENIBILE, UNA BUSSOLA PER L’ESECUTIVO

L’Agenda 2030 dell’Onu con i suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile sia la bussola per il prossimo Governo. È il messaggio che arriva dal Festival dello Sviluppo Sostenibile, che si apre a Roma e che prevede oltre 700 eventi. Per la sindaca Roma Virginia Raggi si tratta di “una sfida ardua ma la capitale è in cammino verso questo obiettivo”. Enrico Giovannini, portavoce dell’Alleanza per lo sviluppo sostenibile, sottolinea che nel programma di governo ci sono “alcuni punti condivisibili, altri discutibili, ma si fa fatica a capire quale sia la visione a medio termine”.

ABORTO, 40 ANNI FA L’ENTRATA IN VIGORE DELLA LEGGE 194

La legge sull’aborto compie 40 anni, ma non si spengono le polemiche. Per Paola Binetti la legge nacque da una serie di dati falsati, vere e proprie fake news. Alessandro Pagano da’ battaglia sulla liberta’ di coscienza, annunciando la presentazione di un progetto che estende l’obiezione anche ai farmacisti. Critica la Sinistra. Nicola Fratoianni denuncia che la legge non viene applicata in molti ospedali, mentre Laura Boldrini aggiunge: “Ha salvato la vita di tante donne, e’ una legge da difendere”.

CEI, BASSETTI: NON BASTA GOVERNO PER GUIDARE PAESE

Non basta avere un governo per poter guidare il Paese. È il richiamo del cardinale Gualtiero Bassetti all’assemblea dei vescovi italiani. Il presidente della Cei si rivolge alle forze politiche perchè rispettino la storia e l’identità dell’Italia, cofondatrice dell’Europa unita. Bassetti esprime con convinzione la stima al Presidente della Repubblica per la guida saggia e paziente con cui sta facendo di tutto per dare un governo al paese.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»