Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Cultura, edizione del 22 aprile 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– IL 26 APRILE IN ZONA GIALLA RIAPRONO TEATRI, CINEMA E MUSEI

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge che stabilisce le regole per le riaperture dei luoghi della cultura e dello spettacolo. Dal 26 aprile nelle zone gialle riapriranno i musei, anche nei fine settimana su prenotazione, i teatri, le sale da concerto, i cinema e i live-club. Per tutti i luoghi di spettacolo la capienza consentita non puo’ essere superiore al 50% di quella autorizzata fino al massimo di 1.000 spettatori per gli spettacoli all’aperto e a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi.

– AGLI UFFIZI 2.000 MQ IN PIÙ, E SPUNTANO AFFRESCHI PERDUTI

Le Gallerie degli Uffizi aumentano di duemila metri quadrati la loro superficie visitabile grazie ai lavori di recupero e restauro dell’ala di Ponente, la più vicina a Ponte Vecchio. Gli interventi hanno regalato al Museo anche una sorpresa: in una sala sono infatti riaffiorati due affreschi del Seicento. Il primo raffigura il granduca Cosimo II da giovane con le allegorie di Firenze e Siena ed è da attribuire all’ambito del pittore Bernardino Poccetti. In un’altra sala, invece, sono state scoperte pitture del Settecento sulle pareti e sulla volta del soffitto. “In questi ultimi cinque anni è stato fatto un enorme progresso nel recupero degli spazi”, ha detto il direttore Eike Schmidt.

– IL MANN INDIVIDUA COLORE SULLE STATUE DELLE TERME DI CARACALLA

La ricerca scientifica internazionale e le meraviglie della Collezione Farnese del Museo Archeologico di Napoli: parte la collaborazione tra il Mann e la società di servizi Flyover Zone per la digitalizzazione in 3D di ventitré sculture provenienti dalle Terme di Caracalla. Le opere saranno restaurate virtualmente per poi entrare a far parte di un tour disponibile su smartphone e Vr goggles. Nelle ricostruzioni saranno ‘riposizionate’ le tracce di colore che connotavano le statue antiche, con un focus sull’Ercole Farnese e sulla Minerva, su cui attraverso il progetto ‘Mann in Colours’ sono stati individuati alcuni pigmenti di diverse tonalità di rosso.

– LA LUCE DEL PANTHEON PER IL NATALE DI ROMA IN UN VIDEO DEL MIC

Roma festeggia il suo 2.774esimo compleanno e al Pantheon torna come ogni anno l’effetto speciale più antico della storia. Come mostra un video in timelapse realizzato dal ministero della Cultura, ogni 21 aprile, a mezzogiorno, il sole entra infatti nell’oculus del Pantheon con un’inclinazione tale da creare un fascio di luce che centra perfettamente il portale d’ingresso. A quell’ora esatta, l’Imperatore varcava la soglia del tempio affinché tutta la sua figura fosse immersa nella luce.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»