Confcommercio Emilia-Romagna: “Il coprifuoco alle 22 è già sui giornali esteri, flussi turistici dirottati altrove”

via del pratello bologna
Secondo l'associazione regionale "è inutile fare scostamenti di bilancio e decreti di sostegno quando poi con un'improvvida decisione come questa si creano danni di decine di miliardi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – “La conferma del coprifuoco dalle 22 fino ad estate inoltrata rappresenta un danno che non possiamo permetterci. Non è solo un problema di fruibilità dei servizi serali dei pubblici esercizi, ma rappresenta un irreparabile danno per l’attrattività del paese soprattutto in termini turistici“. Lo mette nero su bianco Confcommercio Emilia-Romagna, che teme in vista della stagione estiva un messaggio devastante: “Già questa mattina i grandi giornali esteri riportano questa notizia a tutta pagina e già i tour operator stanno dirottando i flussi turistici verso diverse destinazioni”, avvisa inquieta l’associazione, che aggiunge: “È inutile fare scostamenti di bilancio e decreti di sostegno quando poi con un’improvvida decisione come questa si creano danni di decine di miliardi. Per non parlare poi delle tensioni sociali che un simile provvedimento comporterà”. Infatti, rincara Confcommercio Emilia-Romagna, “è già sotto gli occhi di tutti la difficoltà da parte delle autorità preposte di gestire questa situazione, figuriamoci cosa potrà accadere con l’aumento delle temperature e l’allungarsi delle giornate”.

LEGGI ANCHE: Coprifuoco e scuola, le Regioni contro Draghi: “Incrinata leale collaborazione”

Confcommercio chiede quindi “l’immediata modifica del provvedimento individuando, in una logica di progressività, l’inizio del coprifuoco dalle 23, arrivando con il passare delle settimane e con l’auspicato calo del contagio alle 24 e poi alla definitiva cancellazione della restrizione”. Conclude l’associazione regionale: “Attendiamo la pubblicazione del decreto per commentare più puntualmente le nuove norme, anche se dall’esame delle bozze pare ci siano moltissimi dubbi interpretativi che speriamo saranno al più presto chiariti”.

LEGGI ANCHE: Zaia: “Col coprifuoco alle 22 rischiamo la stagione turistica, non esiste”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»