Gdf, Abs: “Nostre regole già conformi a migliori standard”

SAN MARINO - La regolamentazione sammarinese in materia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

fisco_soldi_euro

SAN MARINO – La regolamentazione sammarinese in materia di scambio di informazioni, ai fini fiscali, con le autorità di altri Paesi e, in particolare, con quelle italiane “è già conforme ai migliori standard internazionali stabiliti dall’Ocse“. Lo precisa il Consiglio di amministrazione dell’Associazione bancaria sammarinese, riunito oggi, anche per prendere in esame “la tematica relativa all’azione della Guardia di Finanza che, recentemente, ha interessato numerosi cittadini e residenti sammarinesi– spiega in una nota- ai quali le banche associate stanno offrendo il necessario supporto per il reperimento di dati e informazioni”.

Il Cda di Abs inoltre ricorda come la Repubblica di San Marino abbia sottoscritto e ratificato gli Accordi multilaterali, anche in ambito comunitario, che “prevedono, per i periodi d’imposta decorrenti dal 2016, lo scambio automatico di informazioni fiscali, con gli altri Paesi che, come San Marino, hanno aderito al gruppo degli Early adopters”. Infine, il Cda dell’associazione bancaria del Titano “confida che gli incontri in corso, sia a livello politico che tecnico- conclude la nota- tra le autorità dei due Paesi consentano di addivenire ad una rapida soluzione, stante il percorso di trasparenza compiuto dalla Repubblica di San Marino”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»