Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Casa-museo di Pertini, a settembre arriva Mattarella

GENOVA - A settembre il presidente della Repubblica,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

pertini_liguria2

GENOVA – A settembre il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sarà a Stella, in provincia di Savona, per inaugurare la fine dei lavori di recupero della casa-museo di Sandro Pertini, in occasione delle Celebrazioni pertiniane. Lo ha annunciato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, questa mattina a Stella in occasione della seduta solenne del Consiglio regionale per la Festa della Liberazione, organizzato nel paese natale di Sandro Pertini.

pertini_liguria“Siamo nell’imminenza del 25 aprile- ricorda il governatore ligure- Sandro Pertini ha avuto un ruolo nella Liberazione di questo Paese ma anche nella costruzione della democrazia in cui viviamo. Abbiamo l’orgoglio che sia un concittadino ligure e prevedere oggi, in occasione della Festa di Liberazione, un consiglio regionale proprio a Stella mi è sembrato un ottimo modo per ricordarlo. Come Regione Liguria abbiamo finanziato i lavori per il recupero della sua casa natale qui a Stella e sono pertanto molto felice di essere qui, dove si vedono i ponteggi che testimoniano le opere in corso che vogliono salvaguardare una Casa che è anche un Museo e testimonianza storica preziosa per tutti gli italiani”.

di Simone D’Ambrosio, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»