In Sardegna cinque comuni in zona rossa, lockdown anche a Uri

tamponi sardegna
Vista la continua esplosione di focolai, anche la sindaca del Comune in provincia di Sassari è costretta a rafforzare le misure di contenimento per almeno 14 giorni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – Salgono a cinque i Comuni sardi in zona rossa. Dopo Sarroch, Samugheo, Sindia e Golfo Aranci, anche a Uri, in provincia di Sassari, scatta il lockdown. A comunicarlo è la sindaca Lucia Cirroni, che oggi firmerà un’ordinanza che impone misure più restrittive rispetto a quelle vigenti per la zona arancione.

“Ho appena ricevuto comunicazione dal servizio di Igiene e sanità pubblica che ritiene necessario, vista la continua espansione dei nuovi focolai nella nostra comunità, rafforzare le misure di contenimento del contagio, per un periodo non inferiore a 14 giorni– il messaggio di Cirroni alla cittadinanza-. Pertanto sto emettendo un’ordinanza con delle restrizioni da ‘zona rossa’“. Mai come in questo momento, prosegue, “vi chiedo la massima collaborazione e il rispetto delle misure che verranno imposte, vi prego di rinunciare a uscite che non siano assolutamente necessarie, festicciole, incontri per caffè, limitate le uscite per fornire assistenza a chi ha necessità e per l’acquisto dei beni necessari oltre che per motivi di lavoro e salute. Se saremo uniti nell’intento di sconfiggere il virus che ci ha colpito, e sono certa che la mia comunità ne è capace, riusciremo a chiudere questa triste parentesi prima di quanto immaginiamo”.

Inoltre, prosegue la sindaca, “vi chiedo di non intasare l’Ats di chiamate per l’effettuazione del molecolare. Comprendo lo stato d’animo di chi è entrato in contatto con un positivo, sono in costante comunicazione con loro e vi assicuro che stanno effettuando un tracciamento spedito di tutti i casi che vengono segnalati. State a casa poiché è l’unico modo di arginare il contagio”.

Inoltre, sottolinea Cirroni, “stiamo aprendo un canale per accelerare le vaccinazioni degli ultraottantenni, dovete solo inviare i dati anagrafici e un recapito telefonico, come da avviso pubblicato sul sito. Non fatevi prendere dallo sconforto, l’intera macchina lavora per voi e il vostro comandante non ha nessuna intenzione di abbandonare la nave”.

LEGGI ANCHE: Covid, l’ordinanza di Speranza: Sardegna e Molise in arancione, Campania resta rossa

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»