Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Fortuna (Unicusano): “Al Governo continua a mancare la capacità anticipatoria”

fabio fortuna
Intervista a Fabio Fortuna, economista e rettore dell'Università Niccolò Cusano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “In questo anno è mancata al nostro governo una capacità anticipatoria che avrebbe messo il Paese in una posizione di maggiore resistenza rispetto alla pandemia. Se nella prima fase questa lacuna poteva essere giustificata, dopo un anno non è più accettabile. Anche oggi continuiamo a rincorrere l’emergenza sia per quanto riguarda la salute sia per quanto riguarda l’economia, ci muoviamo sempre sull’onda dell’emergenza e anche in ritardo“. Lo ha detto Fabio Fortuna, economista e rettore dell’Università Niccolò Cusano, intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus. “La conferma- ha spiegato- viene dal decreto Sostegni: alla fine noi utilizziamo i 32 miliardi di scostamento con due mesi e mezzo di ritardo, in un periodo in cui anche un giorno per le aziende in difficoltà può essere fondamentale. Adesso con la campagna vaccinale ci ritroviamo in una situazione di difficoltà, perché mancano le dosi. Questa settimana forse arriveremo a 200mila vaccinazioni al giorno, cifra molto lontana dall’obiettivo delle 500mila. Se le dosi mancano facciamoci valere, cerchiamo di fare qualcosa. Mi domando come sia possibile nel 2021, dopo che la scienza ci ha regalato in così poco tempo un vaccino, non trovare il modo di produrlo in misura adeguata. Coloro che dominano le sorti del mondo- ha concluso Fortuna- si mettano intorno ad un tavolo e trovino un accordo, qui stiamo parlando della difesa del genere umano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»