Lanciato il satellite Prisma, l’Italia osserva la Terra dallo Spazio

Partito dalla base europea di Kourou (Guyana francese) a bordo del lanciatore Vega
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ partito alle 2.50 ora italiana dalla base europea di Kourou (Guyana francese) il satellite italiano Prisma. Dopo 54 minuti di viaggio, è stato rilasciato dal vettore Vega.

Circa 118 minuti dopo il lancio, alle 4.49 (ora italiana), la sala LEOP del Fucino Space center ha ricevuto il primo segnale dal satellite.

.@SatellitePrisma è stato lanciato con successo! La sala LEOP del #FucinoSpaceCenter ha ricevuto il primo segnale! E’ stata una bellissima nottata trascorsa assieme ai colleghi presenti a Kourou e quelli collegati dal nostro stabilimento di Campi Bisenzio #PRISMA4Earth pic.twitter.com/klvpuAi6sz

— Leonardo (@Leonardo_IT) 22 marzo 2019

 

Il @SatellitePrisma è in viaggio verso la sua orbita a bordo del vettore VEGA, fin qui tutto nominale, tra 45 minuti il rilascio @LDO_Space #OHBItalia @Avio_Group #PRISMA4earth pic.twitter.com/ksUM513bEu

— Agenzia Spaziale ITA (@ASI_spazio) 22 marzo 2019

Il nuovo strumento, sperimentale, si dedicherà all’osservazione della Terra con caratteristiche uniche. Prisma è infatti dotato di un’innovativa strumentazione elettronica e ottica che combina un sensore iperspettrale con una camera a media risoluzione sensibile a tutte le lunghezze d’onda dello spettro del visibile. I vantaggi di questa combinazione sono dati dal fatto che, in aggiunta alla consueta capacità di osservazione basata sul riconoscimento delle caratteristiche geometriche dell’ambiente fotografato, ci sono i sensori iperspettrali con i quali è possibile determinare la composizione chimico-fisica degli oggetti individuati nell’immagine realizzata dalla camera.

Prisma è nato in Italia– è di proprietà dell’Agenzia spaziale italiana (Asi)-, ed è stato costruito grazie alla collaborazione tra imprese italiane, guidate da Ohb, responsabile della missione, e Leonardo, che ha realizzato la strumentazione elettro-ottica. Non solo. A lanciarlo in orbita è stato Vega, autentico gioiellino del Made in Italy.

PER SAPERNE DI PIU’ SU PRISMA LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI: 

La Terra come non l’avete mai vista grazie al super occhio di Prisma

Prisma al via, Benvenuti (Asi): “Italia grande apripista”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»