Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cesena, bimbo di un anno ricoverato per meningite

sanità ospedale
Le analisi di laboratorio hanno identificato il meningococco di tipo C, la profilassi è scattata per 34 persone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CESENA – Questa volta è Cesena, dopo Rimini, a registrare un caso di meningite in Romagna. Su un bambino di un anno. Nel pomeriggio di domenica scorsa, 19 febbraio, è stato infatti ricoverato nel reparto di Terapia intensiva neonatale dell’ospedale Bufalini un bambino con una sospetta meningite. E le analisi di laboratorio hanno identificato il meningococco di tipo C. Si tratta, spiega l’Ausl Romagna, di un batterio che generalmente si localizza a livello della gola senza determinare alcun tipo di disturbo e solo raramente, in persone che si trovano in condizioni di particolare vulnerabilità, causa delle malattie importanti quali la setticemia o la meningite.

L’infezione si trasmette attraverso le goccioline di saliva a seguito di contatti interpersonali ravvicinati e prolungati e il tempo di incubazione della malattia è di norma di tre, quattro giorni, anche se può variare da due a 10. Per interrompere la circolazione del meningococco ed impedire la comparsa di ulteriori casi di malattia, tra il pomeriggio di domenica e la mattinata di lunedì 20 è stata consegnata la profilassi antibiotica ai contatti stretti, familiari e amici che hanno frequentato il bambino, che non frequenta collettività, nei 10 giorni precedenti per un totale di 34 persone. Il meningococco C è uno dei ceppi contenuti nel vaccino antimeningococcico tetravalente che viene offerto ai bambini tra il 13° e 15° mese. Ma il bimbo, avendo appena compiuto l’anno di età, non era ancora vaccinato per ragioni anagrafiche. Le sue condizioni sono fortunatamente migliorate e sarà quindi trasferito dalla Terapia intensiva al reparto di Pediatria.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»