Banche, sit in protesta: “Da Governo solo il 25%, Regione faccia di più”

ANCONA - Sit-in di "Terra Nostra-Italiani con Giorgia Meloni" davanti alla direzione generale di Banca Marche a Jesi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – Sit-in di “Terra Nostra-Italiani con Giorgia Meloni” davanti alla direzione generale di Banca Marche a Jesi. A guidare la mobilitazione anche il consigliere regionale Elena Leonardi (Fratelli d’Italia). “Siamo qui per dimostrare la nostra vicinanza a quei marchigiani che hanno perso i propri risparmi investendo nella banca del territorio- premette alla ‘Dire’ Leonardi-. Sembra che i fondi stanziati dal Governo coprano le perdite solo del 25% dei risparmiatori marchigiani coinvolti. E solo dopo un complesso iter per dimostrare di non essere stati incauti negli investimenti”.

banche_marche_sit in
Da Jesi il consigliere regionale Leonardi sprona la Regione a fare di più. “Su Banca Marche la Regione ha il freno a mano tirato– continua Leonardi-. Prima trasforma la commissione d’inchiesta in commissione d’indagine che, dunque, ha meno poteri. Poi interferisce sulla nomina del presidente della commissione indicando un nome che non è quello votato dalla minoranza. Ceriscioli abbia più coraggio sulla vicenda”.

di Luca Fabbri, giornalista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»