Governo, Mastella: “Bonafede è un problema, cambiarlo la soluzione”

Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, il sindaco di Benevento e marito di Sandra Lonardo Clemente Mastella.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Mia moglie è perplessa su Bonafede, devo dire la verità. A lei non piace l’idea della giustizia di Bonafede, giustizialista fino alle estreme conseguenze. Se potrebbe votare no alla relazione del ministro? Non lo so, non vota contro, ma insomma a favore non lo so, è tutto da valutare. Non le piace questo disfattismo giudiziario”. Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, il sindaco di Benevento e marito di Sandra Lonardo Clemente Mastella.

LEGGI ANCHE: Governo, sette giorni per salvarlo: il 27 Bonafede affronta l’aula

Cambiare Bonafede potrebbe esser una chiave per superare questo momento delicato? “Secondo me si. Quando un ministro non ha la benevolenza del Parlamento, prima di esser sfiduciato va trovata una soluzione diversa. A meno che non si trovi una maggioranza convinta che lo sostenga”. E Conte, secondo lei, ci sta pensando? “Non lo so, no ho rapporti con Conte. Però dovrebbe capire- ha concluso Mastella a Un Giorno da Pecora- che Bonafede oggi è un problema serio”.

LEGGI ANCHE: Iv chiede “soluzione di ampio respiro” ma la maggioranza vede il voto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»