A Milano il M5s citofona alla Lega: “Avete qui i 49 milioni?”

Suona Degli Angeli: "Mi aspettavo che aprissero..."
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nel primo pomeriggio di oggi il consigliere regionale del M5s della Lombardia, Marco Degli Angeli, si è presentato in via Bellerio 41 a Milano, il quartier generale della Lega, e ha suonato al citofono per chiedere conto dei 49 milioni di euro che ha incassato illecitamente dal 2008 al 2010. “Ovviamente è una provocazione: non si risolvono i problemi degli italiani suonando ai citofoni. Mi aspettavo però che mi aprissero: avrei sollecitato il partito a fare massima chiarezza su questa vicenda che ha danneggiato tutti i cittadini”, afferma Degli Angeli. E aggiunge: “È chiaro però che Salvini non può permettersi di dare lezioni di morale e giustizia a nessuno e non può trasformare le piazze in tribunali. Non mi risulta che da ministro dell’Interno Salvini sia stato così proattivo nel suonare il campanello a tangentisti, camorristi o a partiti che hanno incassato illecitamente rimborsi elettorali”.

LEGGI ANCHE

VIDEO | Salvini citofona a una famiglia tunisina in periferia a Bologna: “Lei spaccia?”

Bufera sul blitz di Salvini al citofono, vola l’hashtag #Salvinicitofona

Blitz di Salvini al citofono, Merola: “Se suonava a mia mamma gli andava peggio”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

22 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»