Le sardine? Toti: “Come i girotondi, poi però la gente votava Berlusconi”

Per Toti le sardine sono destinate a finire nel nulla: "I giudizi sommari di chi pensa di essere sempre nel giusto sono insopportabili"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

GENOVA – “Ragazzi, sembrate i girotondi e tutti quelli che riempivano le piazze contro Berlusconi. Lo sapete come è finita sempre? Gli italiani votavano Berlusconi perché la doppia morale, l’approssimazione con la bava alla bocca, i giudizi sommari di chi pensa di essere sempre nel giusto sono insopportabili. Credo che anche questa volta finirà così”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, sulla propria pagina Facebook rivolgendosi alle sardine. La riflessione del governatore scaturisce dalle diverse presenze ieri sera nei talk-show televisivi di rappresentanti del movimento.

“La tv sembra un acquario- aggiunge Toti- sardine ovunque. Non so voi, ma dopo due ore di ascolto attento non ho capito cosa vorrebbero, ma ho capito che ce l’hanno con Salvini. È quasi un’ossessione”.

LEGGI ANCHE:

Meloni: “Le ‘sardine’ non sono un movimento spontaneo, dietro c’è il Pd”

Sardine a Bibbiano contro lo ‘sciacallo’ Salvini

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»