L’orco di Cassino si toglie la vita: era stato accusato di violenza sessuale dalla figlia quattordicenne

ROMA  – È stato trovato stamattina, a Roccasecca, il corpo dell’uomo accusato di aver abusato della figlia 14enne. Agente di polizia penitenziaria, è stato accusato dalla ragazza in un tema a scuola, un istituto superiore di Cassino. L’uomo si è impiccato: sul posto stanno giungendo i Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo per i rilievi.

Il corpo senza vita dell’uomo è stato trovato all’interno della chiesa vecchia in località Castello, nel centro storico di Roccasecca, dai Carabinieri. Le ricerche erano scattate perché non era stato trovato in casa dagli stessi militari: trovato il corpo, sono stati immediatamente allertati i soccorsi ma per lui non c’era più nulla da fare. Il sostituto procuratore di Cassino, Chiara D’Orefice, ha disposto l’esame esterno del salma.

22 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»