Autonomia Veneto. Lista Tosi: “Per Zaia Referendum ‘non s’ha da fare'”

VENETO - “La Lega degli annunci torna a colpire: dopo la
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

flavio tosiVENETO – “La Lega degli annunci torna a colpire: dopo la promessa per cui il 2016 sarebbe stato ‘l’anno del referendum per l’autonomia del Veneto’, Zaia mette a bilancio solo 100mila euro per realizzarlo. Ma se lo scorso anno i 115mila euro raccolti dai cittadini non furono  sufficienti per indire la consultazione per l’Indipendenza del Veneto, possono bastarne oggi 100mila?” La riflessione arriva dai consiglieri regionali tosiani Maurizio Conte, Andrea Bassi e Giovanna Negro che tra le pieghe del bilancio 2016 appena presentato, si sono soffermati sul capitolo delle consultazioni popolari.

I recenti annunci di Zaia sulla stampa hanno riaperto la partita dell’autonomia dell’area cerniera del Nordest richiesta da milioni di veneti – spiegano i tosiani – e quegli stessi veneti hanno creduto che il tanto atteso Referendum fosse tornato nell’agenda politica del governatore. Invece questi 100mila euro sono una cifra simbolica per agganciare voti e dimostrare un’intenzione che però non deve concretizzarsi: un altro ennesimo schiaffo a veneti e indipendentisti”.

Sono 25 anni che la Lega proclama a vuoto per la nostra regione – concludono i tosiani – prima con il Federalismo, poi con la Secessione, e ancora la “devolution”, l’indipendenza del Veneto ed ora l’Autonomia. Annunci mediatici che una volta stampati sui giornali cadono nel vuoto e non si concretizzano mai”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»