NEWS:

Cassa di previdenza dei ragionieri e degli esperti contabili: “Alleggerire pressione fiscale su enti previdenziali”

Pagliuca a forum promosso presso l’Odcec di Napoli Nord: "Consentirebbe di aumentare il welfare attivo a favore dei professionisti"

Pubblicato:21-12-2022 18:30
Ultimo aggiornamento:21-12-2022 18:30
Autore:

FacebookLinkedIn

NAPOLI – “Le casse di previdenza sono pronte a fare la loro parte per rilanciare il Paese. L’interlocuzione con Governo e Parlamento è ripresa ed è finalizzata a segnalare, ancora una volta, la doppia tassazione applicata sugli enti previdenziali. Un alleggerimento della pressione fiscale consentirebbe di aumentare il welfare attivo a favore dei professionisti”. Lo ha detto Luigi Pagliuca, presidente della Cassa di previdenza dei ragionieri e degli esperti contabili intervenendo al forum promosso presso l’Odcec di Napoli Nord.

GLI INTERVENTI

“Con un focus sulle attività previdenziali ed assistenziali – ha evidenziato Francesco Matacena, numero uno dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord -, si chiudono le attività formative organizzate dall’Ordine nel 2022. Abbiamo già programmato per il 2023 seminari, corsi di approfondimento e convegni che verranno definiti nelle prossime settimane. Ci aspetta un anno molto intenso anche alla luce dei nuovi provvedimenti approvati dal Parlamento”.

Il consigliere d’amministrazione della Cnpr Paolo Longoni, ha sottolineato: “Le casse di previdenza hanno cercato di ampliare il più possibile l’offerta di welfare attivo e assistenza sotto forma di interventi diretti a sorreggere, quanto più possibile, i redditi dei professionisti coinvolti nella crisi economica e finanziaria”.

Nel suo intervento il vicepresidente dell’Odcec di Napoli Nord Diego Musto ha evidenziato che “nel 2022 il nostro Ordine ha erogato quasi 200 crediti formativi oltre a somministrare i crediti speciali. Tutte le commissioni hanno selezionato le tematiche di stretta attualità per consentire l’aggiornamento professionale obbligatorio tempestivo, rispondendo alle richieste della categoria. Con l’evento promosso in collaborazione con la Cnpr abbiamo anche affrontato le tematiche di natura previdenziale con l’ausilio dei funzionari dell’ente che hanno assistito i colleghi per la soluzione delle problematiche”.

Infine, Sergio Luciano, coordinatore dei delegati Cnpr della Campania, ha rimarcato come “gli incontri sul territorio consentono di analizzare i bisogni degli iscritti, per intervenire e risolvere i casi particolarmente complicati di naura personale e professionale. Oggi si sta puntando ad un efficace sostegno e supporto al professionista, per garantire una migliore prestazione pensionistica e una efficace assistenza sanitaria integrativa”.

I lavori sono stati chiusi da Rosa D’Angiolella, consigliera nazionale dei commercialisti italiani.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn