Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Volontaria rapita in Kenya, Laforgia: “Il governo riferisca. Difendere ragazzi coraggiosi”

La richiesta del Senatore di LeU Francesco Laforgia in merito al rapimento di Silvia Costanza Romano in Kenya
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://www.youtube.com/watch?v=DwFGrRb8X2Q&feature=youtu.be

ROMA – “Abbiamo chiesto al governo di riferire in aula con un’informativa urgente perche’ oggi la priorita’ e’ di riportare Silvia a casa il prima possibile”. Il senatore di Leu Francesco Laforgia chiede all’esecutivo di informare il Parlamento sul caso di Silvia Romano, la cooperante 23enne rapita mentre si trovava nella contea di Kilifidi, nella costa sud orientale del Kenya. La giovane era impegnata con l’associazione fanese Africa Milele Onlus che si occupa di sostegno all’infanzia. A proposito della possibilita’ di arrivare a una ricognizione dei teatri del mondo in cui sono impegnati i cooperanti italiani, Laforgia osserva che “ci sono tante realta’, tante organizzazioni non governative con ragazzi che operano nelle periferie del mondo in posti molto difficili. E’ vero che spesso queste associazioni cercano di dissuadere tanti ragazzi da oltrepassare una certa linea e alcuni di loro lo fanno. Ma e’ anche vero che bisogna riconoscere il coraggio di questi giovani di stare dentro vicende molto difficili. E in ogni caso questa non puo’ essere una ragione per non occuparsi di loro. Anzi- aggiunge- bisogna cercare di farla questa ricognizione dai posti piu’ difficili, e insistere con il tema della cooperazione che e’ una delle chiavi, forse ‘la’ chiave principale per ripristinare condizioni di normalita’ laddove non ci sono”.

Kenya, agguato a Chakama: rapita cooperante italiana

Condividi l’articolo:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»