Eur Spa, il presidente Diacetti: “Mi auguro sottopasso Colombo e acquario dell’Eur entro 2018”

Quanto al futuro dell'Eur per Diacetti 'oggi parliamo di un quartiere business. Ci sono grandi multinazionali ed e' hub dell'attivita' congressuale'.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Stiamo lavorando per aprire a breve l’acquario. Mi auguro che entro la fine del nostro mandato, a giugno 2018, di poterlo inaugurare”. Cosi’ il presidente di Eur spa, Roberto Diacetti, in occasione della presentazione del libro ‘Ottant’anni di Eur’ nella videointervista rilasciata alla Dire.

Tra le priorità della zona c’è “il  sottopasso della  Colombo, piu’ o meno all’altezza dell’obelisco”, ha proseguito Diacetti, “potrebbe  essere un’opera strategica, magari  finanziata dal Governo, per proiettare l’Eur nel futuro. Io non sono  un tecnico ma la fattibilita’ c’e’.  Ora mancano le risorse e immagino che al tavolo con il Governo questo  possa essere uno dei progetti  su cui Roma potrebbe puntare. Magari con un concorso di idee per la piazza  liberata dalla grande viabilita’”.

Quanto al futuro dell’Eur  per Diacetti “oggi parliamo di un quartiere business. Ci sono grandi multinazionali ed e’ hub dell’attivita’ congressuale. Ma e’ anche un’area di intrattenimento e guardiamo al futuro con la Formula E.  Una proposta: fare nel 2018 gli Stati generali dell’Eur“.

Quanto alle torri ex Finanze, per il presidente di Eur spa “siamo spettatori interessati visto che i player sono Cassa depositi e prestiti e Telecom. Purtroppo e’ venuto meno il progetto della Tim ma si sta lavorando. Noi abbiamo proposto di far diventare quei palazzi delle strutture alberghiere. Ritengo sia la destinazione piu’ congrua rispetto alla mission del vicino Roma Convention Center ‘La Nuvola’. La ‘Lama’ potrebbe non bastare” ha concluso il presidente di Eur spa, Roberto Diacetti

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»