Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Università, Messa: “Pronti a ridurre capienza se aumentano contagi”

maria cristina messa ministra
"Siamo consapevoli che pandemia non è finita"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Le misure adottate per il rientro all’Università “seguono l’andamento della vaccinazione e della pandemia. Sono iniziate in maniera molto stretta con Green pass, mascherine e distanziamento, e man mano stiamo lasciando le università sempre più libere anche di occupare le aule fino all’80 o al 100% della capienza. Ma siamo tutti consapevoli del fatto che non siamo fuori dalla pandemia e dobbiamo essere sempre pronti a ridurre nel caso in cui possa succedere quello che sta accadendo in Inghilterra“. Lo ha detto la ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, intervistata questo pomeriggio da Skuola.net.

GOVERNO CONTRARIO A TAMPONI GRATUITI, ANDREBBE FATTA ECCEZIONE PER STUDENTI

La posizione del Governo è quella di “non dare i tamponi gratis, perché andrebbe contro il tentativo di aumentare le vaccinazioni. Non è un’azione punitiva ma esortativa a farsi il vaccino. Per quanto riguarda gli studenti, per coloro che non possono fare il vaccino bisognerebbe fare un’eccezione per quanto riguarda il tampone gratuito. Ma stiamo vedendo fino a che punto si riesce ad arrivare con le vaccinazioni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»